Nonostante possa colpire a qualsiasi età è maggiormente frequente nei bambini e negli adolescenti. Guardando la tv leggendo o stando al p.c. Ma il risultato è mostruoso!! Forza!! all'età di 6 anni ho iniziato a togliermi le ciglia anche se non ho mai capito il perchè.. e tutt'ora continuo a farlo.. so perfettamente che è una brutta cosa e per un periodo sono riuscita a smettere.. poi ho ricominciato e oltre a togliermi le ciglia superiori toglievo anche quelle delle sopracciglia.. vorrei smettere il prima possibile perchè mi imbarazza guardare il mio ragazzo.. lui lo sa e mi incoraggia a smettere ma da sola è difficile.. vorrei sapere anche io cos'è il colladion... sono felice di aver letto questo articolo, finalmente so di cosa soffro e so di non essere l'unica.. un saluto. Se avró dato anche solo una briciola di speranza ad uno solo/a di voi, saró felicissima. Ho iniziato da bimba con i capelli, li tiravo la notte e poi li nascondevo. Strappo solo quelli che percepisco come "ruvidi", cioè quando tendono ad arricciarsi... o quelli bianchi, o quelli più grossi. Ho 46 anni e soffro di tricotillomania fin da piccola. Aggiungo che sono in cura per schizofrenia, ho preso la Torazina per molto tempo, anche a dosi parecchio alte, ma non ho mai smesso di strapparmi i capelli. ho passato periodi davvero brutti e bui, di disperazione totale. Anzi, quando sono legati li strappo senza poter controllare da dove, perciò mi causo ancora più chiazze. La cosa buffa e' che ho smesso con i capelli e ho iniziato con le ciglia. Ma la tricotillomania non mi è arrivata subito... credo siano passati alcuni mesi prima mi venisse. La Tricotillomania può essere correlata alle emozioni: Emozioni negative. E proprio per la mia tendenza ad ottenere il meglior risultato -in questo caso estetico- sto valutando se rasarmi ed utilizzare una parrucca vera in futuro. sono anni che sono in analisi fra psicologi, psichiatri, igiene mentale eppure nessuno mai, anche se lo dicevo, ha pensato di aiutarmi a smettere. Loro mi hanno consigliato di usare il filo interdentale quando mi viene lo stimolo o di parlarne con un professionista ma mi vergogno troppo. Alterno periodi di calma a periodi incredibili, soprattutto durante forti stress e prove emotive. E' davvero brutto non riuscire a controllarsi, e ormai una cosa inconscia, mentre sono al computer o guardo la tv, se sono un pò nervosa o ansiosa, e anche se cerco di impormi di non farlo purtroppo ci ricado sempre. Io penso che dovremmo parlarne insieme, organizzare cose tipo incontri di aiuto/ascolto (intendo anche con skype o facebook) parlare insieme del problema. Nel libro descrive la sua storia e degli esercizi fatti guidati fatti apposta per liberarsi del problema. ho letto con interesse il vostro articolo vorrei sapere dove posso trovare e cos'è il colladion e se può essere usato da mia figlia che ha 11 anni e da un anno soffre di tricotillomania vi ringrazio. Serve una fede certa e fortissima, che sto ancora cercando...ma che voglio trovare, per migliorare me stessa e le mie relazioni con gli altri. I pazienti con tricotillomania in genere cercano di smettere di tirarsi i capelli o di farlo meno spesso, ma non sono in grado di farlo. Buon percorso. Qualcuno che è guarito, definitivamente, non l'ho ancora letto. La tricotillomania viene considerata anche come una variante del Disturbo Ossessivo-Compulsivo (DOC) sulla base della ripetitività e della natura compulsiva dello strapparsi i capelli. alle medie mi prendevano in giro e alle superiori avevo sempre il terrore di essere guardata in testa. In riferimento a Simonetta, ho il tuo stesso identico problema, come ho già scritto in un commento precedente, un incontro, raduno sarebbe una cosa da fare a tutti gli effetti e potrebbe anche aiutare, quindi, spero qualcuno prenda in considerazione questo commento perchè sinceramente, ne vale la pena e vale per tutti quelli che hanno commentato e hanno bisogno d'aiuto. L'atto patologico può essere orientato ad estirpare anche sopracciglia, ciglia, barba ed altri peli del corpo, compresi quelli che ricoprono addome, gambe, braccia, ascelle o zona pubica. Potrebbe forse aiutarci, darci forza, e chissà, farci smettere! Si, ho avuto dei periodi meno intensi,ma non ho mai smesso del tutto. Quando esco èuna tortura, sento gli occhi di tutti addosso, specie quelli che sanno, purtroppo economicamente ho difficoltà, quindi le soluzioni alternative sono costretta ad accantonarle. Mi ritrovo nei sintomi, nelle fattezze e modalità in ogniuno di voi, mi consola da un lato, ma dall'altro mi sconforta perchè non vedo soluzione al problema, tranne tanta,ma tanta buona volontà, che dal canto mio ritengo molto relativa, in quanto dopo tanti anni di strappi, il bulbo è talmente indebolito che cresce poco e male, ciò che ieri era una bella chioma, oggi sembra una landa desolata. E' umiliante, ed imbarazzante, parlare con una persona mentre questa ti fissa la parte alta degli occhi, chiedendoti cosa starà pensando, e pregando perchè non ti chieda niente, e faccia finta di niente. Posso, però, dare dei consigli preziosi, prima di continuare la descrizione del mio caso. Ovviamente segue un mio netto "no" a ricorrere a cure da specialisti dato che son consapevole che il mio problema non è curabile da medici tricologi. Ho letto il vostro articolo e finalmente ho trovato qualcosa di utile... sono anni che soffro di tricotillomania. Ma leggere che la gente non riesce asmettere mi ha fatto pensare che non ci credo, che é solo forza di volonta, e che io sono meglio degli altri e voglio farcela! Io sono giunto alla conclusione che può partire solo da noi e basta. anche io ne soffro da circa 10 anni....l'unica zona che stresso è un ciuffo di ciglia dell'occhio destro,ma è davvero una cosa che mi manda in tilt! ...per me è un gesto naturale ormai. Parlare a mia madre e la informerò delle mia malattia!grazie spero di riuscire a guarire. Come combattere la tricotillomania? Soffro anch'io di questo disturbo, ma finchè non ho letto questo articolo non sapevo neanche che questo problema avesse un nome. Pur trattandosi di un comportamento ripetitivo focalizzato sul proprio corpo, in realtà questa abitudine riguarda più spesso i capelli e i peli presenti sul viso, comprese le … è un vizio irrefrenabile. Siamo noi che dobbiamo sostituire la tricotillomania con qualcosa che non sia autolesivo. Questa sensazione l'avevo anche da piccola, anche se apparentemente non ne avrei avuto motivo, e dai 14 anni è come se mi fossi data "concretamente" qualcosa da nascondere ...non lo so, forse perchè mia marde utilizzava sempre un tono insinuatorio con me, anche quando non c'era bisogno, e alla fine mi sono convinta di aver qualcosa da nascondere... Mi piacerebbe molto fare terapia di gruppo, anche con persone con altri problemi. Il disturbo e' più forte alla sera, più controllato o assente al mattino. Poi, l'anno scorso presa dalla disperazione mi sono auto-rasata i capelli a zero, in quanto ero arrivata ad un punto che avevo cosi tante chiazze (nelle tempie, e sopra la testa ma in fondo, nella zona del cranio, dove spesso gli anziani iniziano a perderli) che con i pochi capelli lunghi rimasti non riuscivo piu' a coprirle. MA CE L'HO FATTA! Inoltre lo strappo è generalmente ritualizzato e limitato a luoghi, giorni e momenti ben precisi. Penso proprio di soffrire anche io di questa patologia, ma solo per le sopracciglia, soprattutto quella sinistra. Infatti c'è anche da considerare il problema di come liberarsi, dopo, dei capelli perchè io ne faccio una strage e per terra, dove passo io, ci sono sempre queste palline di capelli. un'ultima cosa, riguarda solo chi come me si accanisce sulle sopracciglia, avete visto che strana moda quella di radersi le sopracciglia a strisce, "tricotillomania a mano armata" :( Spero che tutti un giorno riusciremo a guarire e a tornare a VIVERE IN SERENITÀ E IN PACE COL MONDO. riparto. Ora che però sò di cosa si tratta proverò a consultare il mio medico per trovare un rimedio. La tricotillomania è un problema che la maggior parte delle persone non riesce a superare semplicemente imponendosi di smettere. Quali sono le cause della tricotillomania? Poi sono passato ai peli pubici, di cui toglievo, essendo biondo, quelli piu scuri, perche anche loro volevano distinguersi dalla massa. You may need to download version 2.0 now from the Chrome Web Store. mi capita senza rendermene conto.. Mi piacerebbe tanto smettere, vorrei farmi crescere i capelli, ma con questo vizio nn ci riesco mai. Come strappare i peli su animali, bambole o altri oggetti come i vestiti, può anche essere un segno di tricotillomania. Terapia per la tricotillomania senza risultati... La mia bimba di 9 anni soffre di tricotillomania, Soffro di tricotillomania ed è una brutta mania, Scopro stasera che il mio problema ha un nome: tricotillomania, Soffro anch'io del disturbo della tricotillomania, Mia figlia da quando ha 10 anni soffre di tricotillomania, La conclusione della tricotillomania parte da noi stessi, Spero si trovi una soluzione contro la tricotillomania, Scopro ora di soffrire di un problema chiamato tricotillomania, Il problema tricotillomania è stato descritto molto bene. mi prometto di non toccarli più e per un po' ci riesco e poi ricomincio, sentendo un capello troppo ruvido e fastidioso promettendomi "strappo solo quello e poi basta", e invece poi ne trovo un altro e poi un altro ancora e non riesco a più a fermarmi. Sono 21 anni che lo faccio. Da 4 anni a questa parte (ne ho 36) invece la mia mania si é spostata sulle sopracciglia, che praticamente ora non ho piú. Ciao. Tricotillomania... io ne soffro da 47 anni. anch io ne soffro da quando ho 12 anni,dopo che ho perso mia mamma e mio papa',ora che ho 28 mi fa piacere nn essere la sola cn questo problema e so di cosa soffro vorrei tanto uscirne,io nn mi strappo pero' i capelli,ma le ciglia e le sopracciglia,lo faccio la maggior parte delle volte inconsciamente.. Ciao ragazzi, io soffro di tricotillomania da quando avevo 11 anni...ora ne ho 25 e ancora oggi non riesco a smettere.ho provato di tutto ma purtroppo continuo....non so più cosa fare!!!!!!! In fondo quando crescono i capelli e rivediamo ricomporsi la nostra chioma è una vittoria, una conquista. Mi ero sempre sentita brutta, a scuola mi umiliavano e mi prendevano in giro. Ciao, sono contenta di aver trovato questo blog. Ma alcuni giorni sono riuscita a tenere a freno l'impulso (so che potete capire di cosa parlo, quella frenesia che pervade e le mani che "prudono"). Per me è un vizo come chi si droga, è una dipendenza a tutti gli effetti, una autolesione di dipendenza che faccio sempre, soprattutto sotto stress ma anche da rilassata. I malati di tricotillomania a volte estraggono la pelle, si mordono le unghie e si mordono le labbra. L'alienazione che porta il disagio della tricotillomania può essere tale da impedire i giusti rapporti con gli altri, impedendo la loro corretta interazione con i propri coetanei. Io vi chiedo aiuto perchè non so proprio cosa fare. La vita scorre troppo veloce per passarla a buttare via il tempo cercando di risolvere i nostri problemi... ma piuttosto dobbiamo cercare di evitare di averli... dedicandoci a ciò che veramente ci rende felici... IMPARIAMO A GUARDARCI DENTRO! Fare la maglia? Poi, in terza superiore, non so come, all'età di 16 anni, ho smesso per quasi 1 anno, ma non sono riuscita a smettere del tutto e piano piano ho ripreso a strapparli e mangiarli, fino ad arrivare a 19 anni ad avere chiazze nascoste nella zona delle tempie che coprivo con i capelli sopra la testa (avevo una pettinatura orrenda, con la riga in mezzo ai capelli, senza la frangetta, e portavo la coda/codino per tenerli insieme altrimenti le chiazze si sarebbero viste e non volevo, preferivo tenerli cosi piuttosto che dovere tagliarli a zero e sembrare un maschio); tutte le persone mi guardavano sempre male e storto per via della mia strana pettinatura con la riga in mezzo, e tutt'ora guardando alcune mi foto ci resto male anche io. Poi legarsi i capelli e impegnarsi a fare altro, aiuta molto. Ovvimente per mascherare la mancanza delle soparcciglia uso la matita e per le ciglia uso la matita nera all'interno dell'occhio sotto, vorrei tanto ricominciare ad usare il mascara.... Vorrei tanto fossero folti e lunghissimi come un tempo... È un desiderio fortissimo... Vi prego, ricorrete ai ripari... Capisco perfettamente la vergogna e l'imbarazzo a parlare di una cosa simile con familiari o amici, nonostante essi ci amino, si rischia di non essere capiti... O si ha paura di essere guardati con occhi diversi... Anch'io ho questa paura...E allora parlatene con uno psicologo o uno psicoterapeuta! Strappandomi i capelli mi calmo perchè anche se mi odio il gesto in sè mi da piacere e soddisfazione. La tricotillomania l'ho iniziata senza capire il perchè e continuo tutt'ora... Tricotillomania: Sto cercando di smettere di strapparmi i peli ed i capelli, Io ho chiesto aiuto ad una psicologa per uscire dal problema della tricotillomania, Si può smettere di soffrire di tricotillomania, Tricotillomania localizzata alle sopracciglia, Chiazza importante in testa senza capelli perchè soffro di tricotillomania, Tricotillomania: come smettere quali sono le cause e rimedi. • Da circa un paio di settimane non sto più strappando, ma ancora uso la matita per sopracciglia perchè i buchi sono evidenti e mi vergogno ad uscire struccata! Il gesto sembra quello di chi fa una pallina con le caccole, perciò mi nascondo continuamente e questo mi crea problemi relazionali. sono anni che mi strappo i capelli e solo da poco ho scoperto come si chiama e cosa sia il mio problema è la prima volta che ne parlo e questa cosa mi sta dando tanta forza grazie a tutti !!! Solitamente hanno bisogno dell’aiuto di medici specialisti e terapeuti del comportamento prima di riuscire ad interrompere le condotte di strappo. Con un aiuto esperto, tuttavia, le probabilità di successo sono alte. E questo articolo è interessantissimo. Ultimamente, sono passato a tormentare anche i baffi o la barba, anche se in quel caso bastano 2/3 rasate con lametta, e per 3/4 settimane il problema svanisce, fino a che non si decide di farli ricrescere. Non so come smettere di soffrire di tricotillomania. io ho parlato con il mio medico di base che si è informato ed è andato a ricercare questo studio. Buona fortuna, io soffro di una forma leggera di tricotillomania (mi strappo i capelli solo nella parte bassa della nuca e più che altro ho l'ossessione del togliere, o meglio, strappare con i denti le doppiepunte) dalla seconda media e ora che sono all'università non sono ancora riuscita a smettere...soffrivo di un lieve strabismo ed è peggiorato parecchio a causa di questa ossessione datto che prima di staccare le punte dei capelli le osservo bene avvicinandole agli occhi. Sono quattro lunghi anni che continuo senza sosta, e detto molto sinceramente sono stufa. Tra pochi giorni iniziero una terapia, e nonostante non abbiate letto testimonianze positive non dovete arrendervi! Ho iniziato quando avevo solo 11 anni strappandomi le sopracciglia creando spesso degli spazi vuoti, i miei compagni mi chiedevano cosa avessi fatto, io mi giustificavo dicendo che avevo sbattuto, purtroppo non riuscivo a smettere malgrado la vergogna, poi oltre alle sopracciglia ho incominciato a strapparmi anche le ciglia e quando si creavano degli spazi evidenti mi ripromettevo di smettere, ma purtroppo non ci sono mai riuscita. Innanzitutto lo sport, è un attimo antidepressivo: andare in palestra, correre o passeggiare aiuta moltissimo. Il paziente tricotillomane, di solito, usa fino a 3 ore al giorno per strapparsi i capelli e la voglia di farlo può essere così forte da mettere in secondo piano qualsiasi altra azione quotidiana, sia lavorativa che famigliare: ciò non porterà ad altro che all'isolamento dagli altri, facendolo sprofondare sempre più nel baratro di questa difficile situazione. quando tiro il singolo capello a volte lo esamino. Da quando è morta mia madre ho iniziato a prendere peso e a curarmi sempre meno di me, negli ultimi 3 anni che avevo ripreso a curarmi di più l'unica cosa che volevo era solo dimagrire, ci si è aggiunta anche questa cosa. Cucire? Io nn mai preso antidepressivo in via mia e nn vorrei farlo..ma se posso darvi un consiglio, magari per ritrovare un pizzico di serenità, nel rivedere i vostri capelli che rifioriscono..provate il Minoxidil..per uso topico..è un vasodilatatore e viene usato topicamente sul cuoio capelluto perchè stinmola la ricrescita del capello..certo funziona ma nn dovete poi mettervi più la mani nei capelli! non ne ho mai parlato perché non voglio essere fonte di problemi. Quelle ormai me le strappo da sempre. Comunque vi ringrazio,sapere che ci siete mi fa sentire meglio. Sono arrivata ad avere chiazze enormi senza peli, e nonostante i rimproveri da parte dei miei, continuo con intermittenza con questo disturbo da 5 anni ormai. Oggi sono una donna affermata sul lavoro, ho una bella famiglia, un marito amorevole, ma ho smesso da anni di fare terapia. Vorrei tanto trovare un modo per smettere, qualunque modo. O mi sbaglio? vi aggiungo, e con questo chiudo che ho l'impressione che si mischi, nel mio ufficio ne soffriamo in due su 20, quindi il 10%, Una volta che il paziente riesce ad uscire dal tunnel della tricotillomania, si dovrà pensare a quali rimedi scegliere per far ricrescere la quantità di capelli strappata fin'ora. Descritto per la prima nel 1889, tricotillomania è un disturbo psichiatrico, il cui risultato è la perdita di capelli o alopecia causata dal ripetuto atto di tirarsi i capelli e altri peli corporali: le persone affette da tricotillomania, infatti, sono molto spesso riconoscibili dalle chiazze prive di capelli sulla testa o sulle sopracciglia. La tricotillomania è imbarazzante e fa bene parlarne... Soffro di tricotillomania da un anno ed ho inizio per divertimento, Soffro di tricotillomania da quando avevo 11 anni. Io sono a Roma, se qualcuno di voi è interessato lo scriva, io leggerò questi commenti anche nei prossimi giorni! Ho 53 anni, credevo fosse un mio problema e basta....non conoscendo altri che si tirano i capelli, mi rendo conto che non è così, e che esiste un problema serio. La psicoterapia non mi ha aiutato. Strappare e tirare continuamente i capelli, inoltre, può recare danni alla cute, come escoriazioni, irritazione della cute, dermatiti o desquamazioni, che alla lunga possono aggravare il contesto generale. Fino ad ora non è stata confermata alcuna teoria sull'origine della tricotillomania, ma ci sono molte ipotesi psicoanalitiche, comportamentali e biologici da cui deriva questa malattia. Chi soffre di questo disturbo, prova un senso di disagio e senso di tensione, che tende a fare delle cose anche senza esserne consapevole. ne ho 41 e sono ancora qui col mio disturbo. Però mi piacerebbe molto se organizzassero incontri tra persone che sono affette da questa malattia. Dipingere? anche io ne soffro da tantissimo tempo ho 25 anni e ho iniziato all'età di 6 anni ,sono contenta di aver trovato notizie più approfondite sulla mia malattia,ma sinceramente sono molto abbattutta perchè fino ad ora ho letto di molte persone con questo problema ma nessuno che ne sia venuto fuori..ho paura, mi spaventa moltissimo questa cosa AIUTATECI PERCHè ABBIAMO DAVVERO BISOGNO DI AIUTO dobbiamo uscirne fuori perche questa malattia ci umilia ,ci fa venire paranoie complessi non ci fa vivere la vita come si deve! Mi rendo conto che nei giorni di vacanza, ad esempio vacanze estive o viaggi, il disturbo scompare, quindi nel mio caso sono del tutto sicura sia associato al mio nervosismo. If you are on a personal connection, like at home, you can run an anti-virus scan on your device to make sure it is not infected with malware. Modi per smettere di tricotillomania Tricotillomania (TTM), è un disturbo del controllo degli impulsi, molto simile a gioco d'azzardo compulsivo o cleptomania, che provoca un individuo a sviluppare una voglia incontrollabile di tirare i capelli dalle radici. Un in bocca al lupo a tutti coloro che ci stanno provando , la soluzione è dentro di noi ,siamo forti, dobbiamo solo crederci. Quando mi sveglio e mi guardo odio me stessa per come mi sono ridotta. I miei capelli sono sani lunghi mossi tanti e belli, come se non fosse mai accaduto nulla! Non capisco perché ho iniziato ma credo che derivi dal rapporto con mia madre o la mia famiglia.. Se per un periodo smettete e poi ricominciate, non arrendetevi! Giovane disperata e afflitta dalla tricotillomania, Soffro di tricotillomania dall'adolescenza. Avevo 25 anni, una foltissima chioma castana scura, molto bella folta ma non crespa, morbida. Un abbraccio a tutti voi. Questo articolo mi ha aiutato a capire come fare per smettere. Di nuovo, un'abbraccione a tutti! Ho avuto un'infanzia e un'adolescenza bruttissime, i miei compagni di scuola mi sfottevano sempre, non ho mai avuto amici e sono stata sempre sola. Credo di soffrire di tricotillomania da sempre, Soffro di tricotillomania (mi strappo le sopracciglia) da 6 anni, La tricotillomania è una cosa bruttissima e da combattere. Solitamente è proprio un evento difficile da superare, come lo spostamento di un amico, la perdita di una persona cara o un conflitto familiare precede l'insorgenza di strapparsi i capelli ed i peli del corpo, come modo per alleviare il dolore causato da un evento stressante. Sono contenta che di non essere l'unica a soffrirne e ciò mi rincuora, pensavo di essere l'unica che soffrisse di quest'ansia che ora mi rendo conto essere una vera e propria patologia. Vi ringrazio molto! Avevo iniziato ovviamente senza avere la consapevolezza delle conseguenze, che sono diventate gravissime... . Io non l'ho fatto, ed ho un grande rimpianto !!! Fino ai 32 anni non ho avuto alcun grosso problema, nel senso che solo ogni tanto,una volta al mese, toglievo qualche ciglia. Se con la volontà cerco di non strappare i capelli, mi mordo le unghie oppure mi mastico le guance...insomma non riesco a non provocarmi lesioni. Ho provato ad andare da una psicologa, ho preso integratori, messo lozioni, creme, ma invano. Please enable Cookies and reload the page.